Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

Come piantare un seme di avocado

Oggi vi spiegherò come piantare facilmente un seme di avocado, prendendolo direttamente dal frutto. Su Internet si possono trovare un miliardo di consigli, e vorrei raccogliere qui tutto in una mini guida, descrivendo tutti i passaggi che io ho sempre fatto, e che hanno sempre portato al successo.

Fase 1: preleva e pulisci il seme

Dopo aver aperto l’avocado ed aver estratto il seme senza danneggiarlo col coltello, quello che faccio io è immergerlo in un bicchiere d’acqua, per eliminare residui di polpa e far ammorbidire la buccia. Di solito lo immergo prima del pasto, e lo tolgo dopo. Quindi, rimuovo la pellicina marrone dal seme con l’aiuto di un coltello (se necessario) e a questo punto lo infilzo con 3 stecchini. Questo è un passaggio cruciale: gli stecchini NON vanno inseriti lungo le venature del seme, altrimenti non si aprirà. Inoltre, vanno infilzati leggermente verso il basso, in modo da far poi immergere bene il fondo del seme in acqua.

Seme di avocado “infilzato” con gli stuzzicadenti: non inserirli lungo la venature.

Fase 2: aspetta

Dopo che avrai appoggiato il seme su un contenitore trasparente e vicino ad una fonte luminosa (il meglio è sul davanzale di una finestra, in una stanza molto luminosa), non resta che aspettare. I semi infatti impiegano fino a 30/40 giorni per aprirsi e mostrare il primo pezzo di radici.

In questo periodo, devi assicurarti di:

  • cambiare l’acqua una o due volte a settimana
  • rabboccare ogni uno o due giorni l’acqua al seme

Bisogna anche considerare che il tasso di “mortalità” è di circa 1 su 3, quindi non preoccupatevi, potete sempre riprovare!

Questo seme si sta aprendo in questo periodo, dopo un mese in acqua.

Fase 3: finalmente inizia a crescere!

Il seme inizierà ad aprirsi in due parti, all’inizio lentamente, poi sempre più velocemente cresceranno le radici e il primo germoglio della piantina! Tieni sotto controllo la lunghezza delle radici: potrebbe essere necessario mettere il seme in un contenitore più lungo, siccome resterà ancora in acqua per qualche settimana.

Fase 4: quando invasare?

Quando il seme avrà fatto 4 o 5 foglie, e inizieranno a diventare grandi circa come un dito, a quel punto si può invasare: è necessario prendere un vaso che lo possa contenere per un periodo abbastanza lungo, e posizionarlo nuovamente vicino ad una finestra, dove avrà luce sufficiente anche nei mesi più freddi.

Al momento dell’invasatura, mettere anche del concime (sulla mia pagina instagram trovate la “ricetta” del mio concime al potassio) e annaffiatelo abbondantemente. Assicuratevi dopo qualche ora che non rimanga acqua nel sottovaso, e nel caso rimuovetela.

Io annaffio i miei avocado una volta alla settimana o ogni 10 giorni, e controllo sempre che la terra sia asciutta prima di farlo.

Circa una volta al mese o ogni mese e mezzo metto anche del concime.

Essendo in vaso, ogni tanto sarà necessario potarlo: per questo farò un articolo a parte.

Ti è piaciuto questo articolo? Fammelo sapere su Instagram!

Vuoi invece contattarmi? Clicca qui

Pubblicità

2 pensieri riguardo “Come piantare un seme di avocado

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: